search
  • Iscriviti
    Registrati
  • Solo per i clienti di lingua inglese

    1-800-464-1640

    Internazionale:

    +66-39601289

  • Cambia lingua
  • USD
Di Recensito da Andreas Zabczyk

Zaffiro blu Pailin

L'angolo sud-orientale dove la Thailandia incontra il confine cambogiano è stato un'importante fonte di rubino fine e zaffiro per centinaia di anni. La storia dell'estrazione mineraria in questa regione ha due facce, a seconda del lato del confine in cui ti trovi.

Sul lato thailandese del confine, l'attività mineraria ha raggiunto il suo apice negli anni '70 e '80 nelle province di Chanthaburi e Trat. All'inizio degli anni '60, Ne Win prese il potere in Birmania con un colpo di stato militare. Prese il controllo delle famose miniere di rubini Mogok e il mondo fu costretto a cercare altrove rubino . Hanno guardato alla Thailandia, dal momento che la Thailandia aveva la più grande fornitura di materiale sfaccettato, anche se il rubino thailandese tendeva ad essere un rosso granato scuro.

Chanthaburi Pailin Map
Mappa di Chanthaburi Pailin

Sul lato cambogiano del confine, Pailin era una città prospera grazie ai suoi vasti giacimenti di gemme. Sfortunatamente quelle risorse attirarono l'attenzione dei Khmer Rossi, i comunisti cambogiani che organizzarono un'insurrezione contro il governo nazionale nel 1967 e riuscirono a prendere il potere nel 1975 sotto il loro famigerato leader Pol Pot. Hanno governato per soli 4 anni fino a quando non sono stati estromessi dall'esercito vietnamita nel 1979. Il regime dei Khmer rossi di breve durata si è distinto per una forma radicale di collettivismo agrario e per il genocidio di circa 1,5 milioni di persone.

Zaffiro blu Pailin
Zaffiro blu Pailin

I rari zaffiri blu della zona di Pailin erano molto apprezzati nel commercio di gemme. Il colore variava dal blu chiaro al blu intenso, ma con una purezza e un'intensità di colore distintive. Molti commercianti li hanno valutati quasi quanto lo zaffiro del Kashmir o birmano e, al di sopra dello zaffiro di Ceylon, tailandese e australiano. I Khmer Rossi utilizzarono i proventi dell'estrazione dello zaffiro di Pailin per finanziare la loro offensiva e in seguito il loro governo una volta ottenuto il potere nazionale. È triste dire che lo zaffiro Pailin è stato una delle prime "pietre preziose del sangue".

Quando l'esercito vietnamita ha cacciato dal potere i Khmer Rossi nel 1979, i Khmer Rossi si sono ritirati a Pailin, che è rimasta la loro ultima roccaforte fino a tempi molto recenti. Dal settembre 2007, i leader dei Khmer rossi sopravvissuti a Pailin sono stati finalmente arrestati per affrontare la giustizia da un tribunale internazionale. Lo stesso Pol Pot è morto nel 1998. Negli anni '80 aveva vissuto nella provincia di Trat in Thailandia per 6 anni sotto la protezione dell'esercito thailandese. Si recò in Cina per cure mediche nel 1986, ritirandosi infine in una capanna nella giungla nel nord della Cambogia dove morì, probabilmente suicida, poco prima di essere arrestato.

L'estrazione di zaffiro non era purtroppo l'unico tipo di estrazione effettuata a Pailin. Pailin era una delle aree più pesantemente minate al mondo. Ancora oggi, i viaggiatori sono avvertiti di rimanere su strade segnalate. Il lavoro per rimuovere le mine terrestri pericolose è uno sforzo continuo con l'aiuto delle Nazioni Unite. Per quanto riguarda gli zaffiri Pailin, si trovano solo raramente sul mercato; si ritiene che i Khmer Rossi abbiano esaurito completamente le miniere di zaffiri a Pailin.

STAY IN TOUCH | NEWSLETTER
*Ti stai registrando per ricevere l'e-mail promozionale GemSelect.
Partner e fiducia Opzioni di pagamento

Passa alla versione mobile

Diritto d'autore © 2005-2024 GemSelect.com tutti i diritti riservati.

La riproduzione (testo o grafica) senza l'espresso consenso scritto di GemSelect.com (SETT Company Ltd.) è severamente vietata.

15739