search
  • Iscriviti
    Registrati
  • Solo per i clienti di lingua inglese

    1-800-464-1640

    Internazionale:

    +66-39601289

  • Cambia lingua
  • USD
Di Recensito da Andreas Zabczyk

Champagne Diamanti

Diamanti champagne grezzi
Diamanti champagne grezzi

Il termine "diamante champagne" è usato per riferirsi al colorato diamanti che variano di colore dal paglierino chiaro al dorato o al cognac. L'interesse per questi diamanti insoliti è cresciuto man mano che più designer li incorporano nei gioielli e le celebrità li indossano.

La maggior parte dei consumatori ha familiarità con i diamanti bianchi trasparenti in cui l'assenza di qualsiasi traccia di colore si traduce in una classificazione più elevata per il diamante. Vale la pena notare che i diamanti fantasia sono valutati in modo leggermente diverso dai tradizionali diamanti bianchi.

Per i diamanti colorati o i diamanti fantasia, l'intensità del colore è il fattore più importante, con chiarezza, brillantezza e fuoco che hanno un significato minore. In effetti, molti diamanti champagne fantasia sono noti per raggiungere prezzi incredibili. Ad esempio, a un'asta di Christie's nel 2011, l'anello di diamanti cognac di Elizabeth Taylor con purezza V-SI ha superato i 70 mila dollari per carato. Il colore dei diamanti fantasia viene valutato in base alla tonalità (il colore caratteristico), al tono (luce o oscurità del colore) e alla saturazione (profondità o forza del colore).

Diamanti può effettivamente presentarsi in quasi tutti i colori, ma il giallo e il marrone sono di gran lunga i più comuni. Nel commercio dei diamanti, le pietre con un tono giallastro o brunastro erano un tempo considerate "colori bassi". Infatti un tempo i diamanti brown erano usati principalmente per applicazioni industriali.

I diamanti brown hanno iniziato a essere commercializzati in modo serio solo dopo lo sviluppo della miniera di diamanti Argyle in Australia nel 1986. La miniera di Argyle produce circa 35 milioni di carati di diamanti all'anno, quasi un terzo della produzione mondiale totale. Tuttavia, circa l'80% dei diamanti della miniera di Argyle sono marroni. Quindi l'industria ha dovuto affrontare il problema di una fornitura molto ampia di diamanti brown con solo una piccola domanda.

L'industria della gioielleria ha adottato due strategie per la commercializzazione dei diamanti brown. Poiché l'offerta era ampia, venivano offerti a un prezzo inferiore, di solito circa il 30% in meno rispetto ai diamanti bianchi. L'industria ha anche introdotto nuovi nomi di colori per rendere il prodotto più attraente per i consumatori. Invece del termine noioso "diamanti marroni", sono stati introdotti i termini "champagne" e "cognac" per rendere il prodotto più allettante.

I diamanti champagne possono essere sostanzialmente più convenienti dei diamanti bianchi, ma sono diamanti naturali e mostrano tutte le virtù del diamante; notevole durezza (10 sul Scala di Moh ), molto alto indice di rifrazione (2.417 - 2.419) e incendio eccezionale.

Vale anche la pena notare che i diamanti champagne sono completamente non trattati. Le tonalità marroni e dorate dei diamanti champagne sono prodotte interamente dalla natura, in contrasto con i colori dei diamanti più vividi prodotti dall'irraggiamento o dal trattamento ad alta pressione/alta temperatura.

STAY IN TOUCH | NEWSLETTER
*Ti stai registrando per ricevere l'e-mail promozionale GemSelect.
Partner e fiducia Opzioni di pagamento

Passa alla versione mobile

Diritto d'autore © 2005-2024 GemSelect.com tutti i diritti riservati.

La riproduzione (testo o grafica) senza l'espresso consenso scritto di GemSelect.com (SETT Company Ltd.) è severamente vietata.

16005